Database

Creator

Date

Thumbnail

Search results

5,926 records were found.

La tesi descrive la progettazione e la realizzazione (in C#) di un prototipo di simulatore in grado di visualizzare i possibili comportamenti di specifiche di sistemi peer to peer.
Lo scopo del progetto Insurance Intelligence è lo sviluppo di strumenti di analisi che permettano ad una compagnia assicuratrice di calibrare l’assicurazione del parco veicoli dei propri clienti in base ai dati raccolti automaticamente sulle modalità di conduzione dei veicoli. Si presenta la progettazione e la realizzazione del data warehouse di supporto alle analisi dei dati ed il tipo di reportistica generata usando la piattaforma Business Objects.
Il perossido di idrogeno è un propellente “verde”, non tossico caratterizzato da notevoli semplificazioni nella sua gestione rispetto agli altri propellenti spaziali, per quanto riguarda la produzione, lo stoccaggio e la manipolazione. Razzi monopropellenti a perossido di idrogeno sono soluzioni interessanti per motori con spinte medie o basse. In questa tesi si è sviluppato un impianto per testare motori monopropellenti a H2O2 che permette di misurare le prestazioni degli endoreattori e di caratterizzare i principali elementi che li costituiscono, in particolare il catalizzatore, dove avviene la reazione di decomposizione esotermica della molecola.
La Proteina Traslocatrice (18 kDa) (TSPO) è una proteina mitocondriale ampiamente espressa nelle cellule gliali e in molti tessuti periferici. Il TSPO è coinvolto in numerosi processi cellulari e la sua espressione risulta alterata in concomitanza di alcune gravi patologie quali il cancro, disordini psichiatrici e neurodegenerativi. Il TSPO ha assunto quindi un notevole interesse come possibile target sia terapeutico che diagnostico.1 Negli ultimi anni il molecular imaging si è dimostrato un utile strumento biomedico che consente la visualizzazione, la caratterizzazione e la quantificazione dei processi biologici che si verificano a livello cellulare e subcellulare applicabile direttamente su organismi viventi, incluso l’uomo. Lo scopo del seguente lavoro di tesi è stato quello di progettare e sintetizzare nuovi radioligandi in grado d...
In questa tesi si presenta uno studio della dinamica e della struttura a piccola e grande scala del mezzo interstellare (ISM) nell'associazione Orione OB1, una regione di stelle giovani e massicce nella costellazione di Orione. Dopo aver discusso le varie componenti e la fisica di interesse del mezzo interstellare viene descritta la regione studiata: partendo dalle osservazioni in diverse lunghezze d'onda si ricostruiscono le principali proprietá di questa zona della galassia che éla regione di formazione stellare meglio osservabile e rappresenta un laboratorio unico per lo studio dei processi dinamici dovuti all'interazione tra le stelle e il mezzo interstellare. Si evidenzia come la scelta dell'associazione Orione OB1 per questo lavoro sia stata principalmente legata alla necessitá di avere stelle sufficientemente luminose alla stess...
In questa tesi si affrontera il problema dell'integrazione sensoriale multimodale con la memoria. Nella letteratura specialistica sono stati proposti vari approcci al problema, uno in particolare basato sul modello della stima MLE. Queste conclusioni sono state tratte nel caso di assenza di coinvolgimento della memoria. Nella tesi analizzeremo il problema, includendo la memoria. In un ottica continuativa con il lavoro sopra citato, si analizzerµa il fenomeno come un problema di stima ottima in senso MAP (filtro di Kalman). Verra presentato il progetto di un protocollo sperimentale atto alla verifica della nostra ipotesi a livello statistico. Saranno quindi mostrati il progetto e l'allestimento di infrastrutture hardware e software idonee alla messa in atto dell'esperimento. Verranno infine presentati ed analizzati i risultati di una ca...
Il presente lavoro di tesi è volto allo studio, mediante test a priori, della metodologia di interpolazione frattale (fractal interpolation) da applicarsi come modello di chiusura nel tracciamento lagrangiano di particelle a partire da campi fluidodinamici ottenuti in simulazioni large-eddy (LES). Il problema analizzato è quello di flusso turbolento in un canale piano. Il fluido che scorre all'interno del condotto è aria, ed il moto è reso possibile grazie ad una differenza di pressione. Nel fluido sono immesse delle particelle, considerate puntiformi con diverse inerzie; si considerano vari numeri di Stokes, . Per determinare il moto delle particelle si segue l'approccio one way coupling, ovvero si risolve prima il campo di moto del fluido e successivamente si considerano le particelle come trasportate dal fluido stesso, non considera...
Il presente lavoro di tesi propone una ricerca sulla disidratazione e stabilizzazione dei fanghi biologici, in letti vegetati (Phragmites australis), come valida alternativa alle tecniche tradizionali. Le piante, oltre a partecipare alla disidratazione dei fanghi, stabiliscono le condizioni favorevoli alla mineralizzazione della frazione organica ad opera dei batteri adesi alla struttura radicale (rizosfera). Il lavoro ha previsto la piantumazione delle Phragmites nei 4 letti (100 m3 ) adiacenti l’impianto, l’immissionie ogni 15 giorni di 20 m3 di fango (al 2% sostanza secca) e 4 campionamenti stagionali. Per monitorare la trasformazione dei fanghi sono stati valutati i parametri chimico-fisici e biologici, legati ai cicli di C, N, P ed alla biomassa microbica. La Phragmites ha incentivato lo sviluppo delle colonie microbiche, assimila...
La presente relazione tratta il lavoro svolto presso la S.p.A. Cartiere Modesto Cardella per l’impostazione e la realizzazione di un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) nell’ambito di un progetto di registrazione EMAS. Tale percorso si inserisce all’interno di un progetto più ampio denominato PIONEER, che sperimenta l’applicazione di una metodologia per registrare un distretto omogeneo. Il percorso di registrazione prevede una serie di attività, alcune delle quali propedeutiche all’obiettivo del lavoro ed altre direttamente conseguenti. In particolare con il mio progetto, iniziato con il conoscere la realtà produttiva della cartiera, ho completato l’Analisi Ambientale Iniziale e realizzato tutte le procedure gestionali e operative, necessarie per il rispetto della norma ISO 14001 richiesta dal regolamento EMAS II. Al termine dello svi...
Want to know more?If you want to know more about this cutting edge product, or schedule a demonstration on your own organisation, please feel free to contact us or read the available documentation at http://www.keep.pt/produtos/retrievo/?lang=en